Un Passo dalla Fiction

Non ho un bel rapporto con la Tv. Anzi non ho proprio alcun rapporto con la Tv!

Per me la televisione è il telegiornale e basta. Tuttavia, un po di tempo fa, facendo zapping sovrapensiero mi blocco immediatamente sulle immagini di quella che poi, ho scoperto essere una fiction.

CHE regia……da Golden Globe
CHE attori…………….da Premio Oscar
CHE dialoghi………………..da Supertelegattone
CHE sceneggiatura……………………………..da ho finito i premi.

E cosa mi ha trattenuto dal cambiare immediatamente canale direte voi!? La magnifica location che ospitava, e ospita ancora, questa ItalianFiction. Se non fosse per quella, col cavolo che arrivava alla TERZASTAGIONE!  Ebbene sto parlando di Un Passo dal Cielo, Rai Uno.

In questa fiction, ambientata in uno splendido borgo montano ai piedi delle maestose Dolomiti, ci sono più vacche che abitanti, e tuttavia succedono i peggiori crimini che neanche a Chicago. Ma a risolverli ci penserà lo straordinario acùme e la soporifera vèrve dell’ispettore forestale della locale caserma…

Dalla Tv ad’internet il passo è stato brevissimo. Ho subito cercato i nomi dei posti e individuato hotel e sistemi per gli spostamenti.
L’Alto Adige è il paradiso per i turisti/viaggiatori.
Poi vi spiegherò in seguito. L’unico ostacolo sono le settantadueore di treno ed i cinquantaquattro cambi per arrivarci!
L’aereo Roma/Bolzano costa un botto e, a parte l’automobile propria, l’unico mezzo sono le rotaie. Le Frecce arrivano sino a Bolzano.
Da lì altre due coincidenze ed arriverete felicemente e stancamente a San Candido-Innichen. Una bomboniera già dalla sua stazione carinissima, un bellissimo comune italiano ma che dell’Italia ha ben poco.
Prima di partire passavo le ore a guardare la webcam che riprende l’isola pedonale del centro, insieme alla webcam delle fantastiche Tre Cime di Lavaredo.

To Be Continued: seguiranno una serie di Post sulle mie esperienze di viaggio in Sud-Tirol: San Candido e Ciclabile, Lago di Braies, giro delle Tre Cime di Lavaredo.

Rispondi