L'Orsa Nel Carro Travel Blog

Come si pilota un Airbus? The ultimate guide for Travel Blogger

Stabumm…klang: ci siamo, hanno chiuso il portellone.
Ciuiiiiiizzz: ecco hai sentito? Adesso stanno regolando i flap.
Zvvvvffsssss: ecco questo invece era il carrello che si stava chiudendo.
Yaaaaawn: e questo invece è il ciccione del 19B che già prende sonno…

Personalmente quando salgo a bordo di un aereo non sono tra quelli che indossano gli auricolari e partono per il mondo dei sogni fino a destinazione.

Pur non essendo saccente come la creatura premionobel dello spot della Lufthansa guardo, ascolto, cerco di capire, mi faccio mille domande e mi faccio affascinare terribilmente da come funziona il tutto.
Voi ve lo siete mai chiesto come si pilota un Airbus? Cosa succede al di là della porticina della cabina di pilotaggio di un aereo di linea? E soprattutto com’è fatta una cabina di pilotaggio?
Ora provo a spiegarvelo. Continue reading

Cosa vedere a Bremerhaven: Klimahaus 8° Ost e Zoo

Cosa vedere a Bremerhaven

I turisti e i runner che affollavano di primo mattino la bella promenade di Bremerhaven devono avermi presa per pazza.
Con uno scatto di corsa ho attraversato la passerella per raggiungere la sabbia e toccarlo. Il mare!
Volevo assolutamente toccare il Mare del Nord e bagnarmici le zampe.
Curiosi di scoprire cosa vedere a Bremerhaven? Continue reading

Kaunas info utili sulla piccola Parigi della Lituania

Pensando ai miei viaggi di questi ultimi due anni riflettevo sul fatto sono tutti accomunati da un unico filo conduttore: l’acqua. Già, l’acqua!
Praga, Firenze, Colmar con i suoi meravigliosi canali navigabili e Cracovia sono tutte città lambite da grandi fiumi.
E poi c’è stata Malta con il suo mare indimenticabile.

Ma è in Lituania che ho toccato l’apoteosi, non a caso si dice che in Lituania ovunque si posi lo sguardo è possibile vedere uno specchio d’acqua. Ed è vero! Continue reading

#èSuccessoDavvero? Trova l’intruso!

#esuccessodavvero

#èsuccessodavvero è il divertentissimo tag ideato da M&P blogger di ATouristAbroad.
Si tratta di una sorta di challenge che consiste nel raccontare tre aneddoti strani accaduti in viaggio, dei quali due sono realmente accaduti ed uno inventato.
La sfida è riconoscere il racconto “fake”!
La nomination a partecipare l’ho ricevuta da Silvia blogger di TheFoodTraveler, i cui tre racconti sono davvero a prova di Rischiatutto: vi invito a leggerli (vi divertirete) e a riconoscere il racconto falso! Grazie Silvia! Continue reading

Famolo strano: le Grotte di Pertosa

Grotte di Pertosa

Orsa: Tesoro usciamo?
Orso: Ok pizza al solito posto?
Orsa: No io intendevo usciamo dalla Comfort Zone?
Orso: Eh? E dov’è?
Orsa: Non ne ho la minima idea, so solo che ultimamente fa molto figo.
Orso: Sentiamo e come si fa ad uscire dalla “Comfort Zone”?
Orsa: E’ facile, avrò letto una migliarata di tutorial: con un OnDeRòD!
Orso: Cos’è n’altro scioglilingua?
Orsa: No direi più n’altro tormentone.
Orso: Mpff… per me va bene. Macchina?
Orsa: Ennò Orso, voglio un OnDeRòD diverso, spettacolare. Dai Famolo strano!
Orso: Famolo strano stile andiamo a comprare mezzo chilo di mozzarelle in mongolfiera magari sorvolando pure i templi di Paestum?
Orsa: No intendevo più stile “viaggio al centro della terra”. In barca però.
E Comunque grazie per aver spoilerato il prossimo post!

Cosa vedere in Campania: Le Grotte di Pertosa

Due le barche da prendere, due i km percorsi a piedi e uno il fiume nero e silenzioso che ci ha condotti nelle viscere della terra in un viaggio sotterraneo in pieno stile Jules Verne.
Siamo in Campania, nei meandri suggestivi delle Grotte di Pertosa (SA) o anche dette Grotte dell’Angelo. Continue reading

Lo “SAW” che siete sotto l’ombrellone!

ORSAW

E niente questa settimana ho avuto il blocco dello scrittore. Tuttavia ho pensato tantissimo (leggi invidiato) a voi cari colleghi blogger che siete in vacanza, magari sotto l’ombrellone, e così ho deciso di farvi un regalino enigmistico personalizzato per aiutarvi a passare il tempo. Così mi “pensate” pure voi!

La faccina satanica con la tastiera non la so fare…

Considerando il tempo che ho impiegato per realizzarlo, sto regalino, eramejo che scrivevo il mio solito pippone, sapete non è stato per niente facile far “crociare” tutti! E-state tranquilli, non sono affatto enigmi alla “SAW”!

Enjoy!
Continue reading