L'Orsa Nel Carro Travel Blog

Cosa vedere a Bolzano in un giorno

Cosa vedere a Bolzano in un giorno

Ho sempre mal sopportato il cliché Bolzano = Mercatini di Natale.
Al di là delle seppur magiche atmosfere natalizie, Bolzano è una di quelle città che si lascia amare fin dal primo istante e in ogni stagione dell’anno.

Bolzano è una bella signora elegante dall’aspetto rilassato, colto e garbato ma al tempo stesso con gli occhi vispi e sornioni.
Ecco, non saprei spiegare che tipo di associazione mentale mi parta nella testa ma per me Bolzano ha il volto della splendida Virna Lisi.

Cosa vedere a Bolzano in un giorno

Ho scoperto Bolzano durante un breve scalo ferroviario in attesa del treno per la Val Pusteria. Non poteva finire lì, ci sono tornata ancora e ancora per scoprirne ogni angolo.

Tuttavia visitare Bolzano in un giorno è semplice e fattibile perché il centro storico e la maggior parte dei suoi musei sono tutti a portata di pochi passi. Ecco cosa vedere a Bolzano in un giorno.

 Piazza Walther

Cosa vedere a Bolzano in un giorno

Non può che iniziare da Piazza Walther una visita a Bolzano.
Crocevia di turisti e cittadini, il salotto buono di Bolzano offre una bella visuale sugli edifici che la cingono, sul Duomo e sulle architetture gotiche la cui asprezza è mitigata da colori leggeri e delicati.

Ristoranti, eleganti caffetterie, pasticcerie: insomma una bella piazza animata da un’atmosfera vivace ma “educata”.
Dai tavolini dei bistrò è possibile godersi il clima mite e slow di Piazza Walther prima di partire alla scoperta del centro storico. Naturalmente è in questa piazza che nel mese di dicembre si accendono i famosi Mercatini di Natale.

Il Palazzo Mercantile

Bolzano in un giorno

Testimone di tutta la ricchezza e la prosperità commerciale di Bolzano, questo palazzo dallo stile barocco rinascimentale custodisce collezioni di dipinti, arredi e documenti della vita economica della città.
Il percorso cronologico permette di visitare ambienti notevoli fra cantine, stanze dei cancellieri, scaloni fastosi e sale riunioni, tutte contenenti documenti e mobili dell’epoca.

Cosa vedere a Bolzano

La visita si conclude presso la più bella e più antica sala, il cosiddetto Salone d’Onore, cuore stesso del palazzo dove la storia si è congelata con un fermo immagine sull’imponenza delle atmosfere settecentesche.

Piazza delle Erbe e i Portici

Cosa vedere a Bolzano in un giorno

È dal Medioevo che Piazza delle Erbe ospita un colorato mercato cittadino e allora come oggi i bolzanini vengono qui per acquistare fiori, spezie, frutta e verdura.

Racchiuso fra le facciate dei palazzi più belli che abbia visto, il mercato si presta a rubare scatti e momenti di vita quotidiana.
Il tutto all’ombra della Fontana del Nettuno affettuosamente soprannominato dai bolzanini come Gabelwirt, l’oste con la forchetta.

Anche il mercato di Piazza delle Erbe indossa la divisa d’ordinanza durante i Mercatini di Natale. Inoltre in questa piazza c’è la famosa locanda Casa Al Torchio dove sia Goethe che io abbiamo mangiato divinamente!

Cosa vedere a Bolzano in un giorno

Da Piazza delle Erbe parte un vicolo di 300 metri caratterizzato da eleganti portici su entrambi i lati.
Questo è il vero cuore dello shopping e del glamour.
Un tempo i magazzini ospitavano operose botteghe artigiane mentre ora offrono una gradevole passeggiata fra boutique di lusso, ristoranti e bar.

Cosa vedere a Bolzano in un giorno: il Museo di Öetzi

Bolzano in un giorno

Il Museo Archeologico dell’Alto Adige è famoso per ospitare Ötzi l’uomo dei ghiacci, una mummia unica nel suo genere nota anche come Mummia del Similaun.
Ötzi è vissuto in questa zona più di 5000 anni fa ed è giunto fino ai giorni nostri con tutto il suo incredibile equipaggiamento di cacciatore.

Il suo corpo è conservato in una cella progettata per ricreare le temperature del ghiacciaio nel quale è stato ritrovato.
Non è possibile scattare fotografie alla mummia ma si possono osservare da vicino gli abiti, la faretra, la bisaccia e gli utensili di questo sventurato morto fra ghiacci.

Cosa vedere a Bolzano: il Monumento alla Vittoria

Cosa vedere a Bolzano

Ho un debole per questo tipo di monumenti. Al di là dell’ingombrante eredità storica, quello del simpatico ventennio è un periodo che mi affascina tantissimo.

Voluto dal governo dell’epoca, questa sorta di Arco di Trionfo celebra la vittoria delle armate italiane sull’Impero Austro Ungarico durante il primo conflitto mondiale.

Per molto tempo è stato un monumento discusso e contestato per via delle sue “origini” e dei simboli che lo adornano. Oggi invece è liberamente visitabile con l’obiettivo di far ricordare e comprendere.

Monumento alla Vittoria

Al suo interno ospita una mostra permanente che parte da una cripta e percorre i sotterranei ricordando le vicende storiche attraverso locandine, fotografie, sculture e simbolismi avvicendatisi durante gli anni compresi fra le due grandi guerre.

Monumento alla Vittoria Bolzano

Trovo ammirevole il tentativo attraverso la riapertura di questo monumento di risolvere la convivenza fra un pesante fardello storico con il quadro politico attuale, trasformando quello che era motivo di conflitto fra “frange” di bolzanini in un luogo libero da qualsiasi ideologia.
Un luogo insomma dove ripercorrere e capire gli eventi storici.

Il Museion

Cosa vedere a Bolzano Museion

Moderno ma perfettamente integrato con il contesto urbano, il Museo d’arte moderna e contemporanea di Bolzano è un luogo in cui ammirare esposizioni, performance, concerti e fare laboratorio.
L’edificio particolarissimo ospita una biblioteca ed una caffetteria.

Con una collezione di oltre 4000 opere, il Museion si affaccia sul torrente Talvera, offrendo dall’ultimo piano una splendida panoramica su Bolzano e sulle Dolomiti. La passeggiata nel parco che costeggia il lungofiume vale da sola una visita anche se siete a Bolzano per un giorno.

Cosa vedere a Bolzano Museion

Bella e ingegnosa la copertura delle superfici vetrate realizzata tramite un sistema di lamelle mobili che chiudendosi fungono da piano di proiezione per opere e video all’aperto.

Cosa vedere a Bolzano in un giorno: Castel Roncolo

Castel Roncolo Bolzano

Il centro storico di Bolzano è incastonato fra i vigneti, i boschi del Renon ed il fiume Isarco.
Come non approfittarne per fare una passeggiata nei dintorni raggiungendo a piedi il Castel Roncolo?

È dal 1237 che il Maniero Illustrato troneggia imperioso su uno spuntone di roccia.
Viene chiamato così per via degli splendidi affreschi che inscenano storie di caccia, tornei cavallereschi e momenti quotidiani della vita cortese.
Bellissima la scena della tragica storia d’amore di Tristano e Isotta.

L’ho trovato un castello dall’allure molto romantica e che sembra venir fuori da una fiaba.

Castel Roncolo Bolzano

Passeggiare fra i suoi saloni è stato un autentico viaggio nel passato…avrei dovuto registrare l’audio dei miei passi cigolanti sui pavimenti di legno!
Inoltre la presenza di una locanda nel cortile permette di assaporare la cucina trentina in una posizione bellissima, silenziosa e ricca di atmosfera.

Castel Roncolo è raggiungibile a piedi passeggiando lungo il torrente Talvera oppure con le navette che partono da Piazza Walther.

Cosa fare a Bolzano

Dintorni “ispirati”

Bolzano, come tutto il Trentino, è da sempre il mio punto debole.
Ci credereste se vi dicessi che ho ricevuto più sorrisi e saluti per le strade di Bolzano che neanche nella mia città?

Fra panorami mozzafiato, buon cibo e tanta natura non è difficile comprendere come il Südtirol sia stato un luogo amato e frequentato da filosofi, scrittori e grandi letterati dell’800.

È noto come Goethe e Freud amassero non solo la quiete della montagna ma anche le passeggiate nei boschi ed i benefici curativi delle terme montane, essendo di grande stimolo per la loro capacità creativa. Famosissimo anche il caso delle Terme di Baden Baden nella Foresta Nera in Germania, spesso fonte di ispirazione per grandi scrittori come Dostoevskij (la cui figlia è sepolta proprio a Bolzano).

Se siete in vacanza in coppia o con la famiglia e non siete intenzionati a vedere Bolzano in un giorno, magari approfittate dei numerosi hotel che offrono spa e terme nei dintorni.

Ovviamente non è tutto qui, per altre info utili su cosa vedere a Bolzano in un giorno, come arrivare ed eventi stagionali vi lascio il sito ufficiale dell’Azienda di Soggiorno e Turismo di Bolzano.

16 comments

  1. Sono stata a Bolzano diversi anni fa, come tappa di poche ore in un giro più ampio della regione in pieno inverno. Della mia “toccata e fuga mi è rimasto un ricordo positivo, ma leggendo il tuo post direi proprio che meriterebbe ritornarci per apprezzarla ancora di più! Il castello, in particolare, mi ispira molto

  2. Purtroppo è una zona che conosco pochissimo, pur non essendo troppo lontana da casa mia. E pensare che meriterebbe una gita perché i paesaggi in genere sono stupendi, e poi si mangia benissimo! In particolare mi piacerebbe andarci prima o poi in occasione della festa dei Krampus ma non vorrei fare una gaffe e confondermi con un’altra zona
    Tutto bellissimo ma ti dirò che il Maniero Illustrato in particolare è la prima cosa che vorrei vedere. Immagino i corridoi, i pavimenti che scricchiolano e soprattutto immagino quell’aria frizzante di montagna che mi piace tanto.
    Buon inizio di settimana

    1. Si si la festa dei Krampus l’ho sfiorata una volta, ho visto i costumi in fase di preparazione e non ti nascondo che mi piacerebbe vederla perché è molto folkloristica! Vero, Castel Roncolo è immerso in un’atmosfera bella bella, sarà che l’ho visto in autunno con l’esplosione di foliage ma è davvero suggestivo! Silvia quanto si mangia bene nel Sud Tirol! 😉
      A presto e buon inizio settimana anche a te! 🙂

  3. A parte che le tue foto sono sempre meravigliose, devo dire che sono stata a Bolzano due volte, sia d’estate che d’inverno e…no, non mi ha colpita!
    Dire che è brutta, assolutamente mai: effettivamente il mercato è davvero un incanto, così come la sua piazza, le architetture…
    Insomma, ho trovato tutto bello, ma poco avvolgente. Invece forse mi sarebbe piaciuto molto il museo: in Val Senales ho visitato la casa di Otzi e incontrarlo da “vicino” mi avrebbe fatto davvero piacere! 😉

  4. Ops. Temo di essere una di quelle persone che, non avendo ancora visitato Bolzano, la associa all’atmosfera natalizia e ai mercatini di Natale! Ma mi sono ripromessa di rimediare, e di andare a visitarla quanto prima. Io e i miei bambini a scuola lo scorso anno ci siamo appassionati tantissimo a Öetzi, studiandolo e analizzandolo in ogni modo…Sarebbe bello andare a vederlo di persona!

  5. E quindi Orsa è un Grinch! Abbiamo tante ma tante cose in comune ma questa proprio no 😀
    Anzi direi che sono il tuo opposto! Sotto Natale persino il paesino più sfigato potrebbe farmi venire gli occhietti a cuoricino! Detto questo è da anni che sogno Bolzano, non dico a Natale ma almeno in inverno. Ma pensa un po’: soprattutto per i suoi piatti invernali succulenti. L’anno scorso Geooorge voleva portarmici per i primi di dicembre ma io lo fregai sul tempo con Budapest.
    Bello il Tolvera un po’ arrabbiato, mi piacciono così fiumi e torrenti. Il centro storico, almeno dalla tua foto, sembra quello di un borgo e questo rende Bolzano ancora più affascinante!
    E speriamo prima o poi che Geoooorge mi ci porti

  6. Quando si parla di belle Signore, i miei radar si attivano! Ahaha Dani, lo sai che l’associazione è alla mia squadra del cuore, non pensare male!
    Beh Bolzano io e Kiki l’abbiamo vista proprio durante i mercatini di Natale e ci è piaciuta tantissimo, ma sono d’accordo con te sul fatto che sia una città che ha il suo perché ogni giorno dell’anno! Una bellezza che funge da ispirazione per scrittori, poeti e a volte anche blogger, eh!?
    In ogni caso ci voglio tornare perché sto ancora sognando una capatina nella birreria storica! Alla salute!

  7. Ebbene si, anche io ho conosciuto Bolzano grazie ai Mercatini di Natale. La prima visita è sfociata in un amore profondo. Infatti, ci sono tornato più volte proprio per rivivere il clima alpino che si respira in questa città di confine. Ma lo sai che El Andador (il mio sidecar) è nato proprio grazie a questa città? Gia, proprio qui ho trovato persone meravigliose che mi hanno aiutato a realizzare uno dei miei sogni

  8. Bolzano mi piace moltissimo, soprattutto a Natale, nel pieno dei mercatini di Natale dell’Alto Adige…. tutti quei profumi di spezie da vin brulè, tutto quel tripudio di alberi di Natale, palline decorative e lucine…… Fantastico!!!!!!

    Un pochino meno, di Bolzano, mi piacciono i suoi abitanti. Ma che vuoi farci?!? Non possiamo mica essere tutti un carnevale di Rio a simpatia, ti pare?!? 😉

  9. Non immaginavo fosse così bella e ricca. Il museo d’arte moderna e contemporanea ha una struttura incredibile. Mi hai fatto ricredere su questa città, grazie mille.

  10. Non sono mai stata a Bolzano, ma ti posso dire che non immaginavo fosse così piena di cose da fare/vedere?! Vale è stato più volte per lavoro perché Bolzano vanta un importante dipartimento di Ingegneria Informatica, quindi hai colto nel segno quando l’hai definita una signora colta… Certo che in quelle zone non si smette mai di scoprire cose belle… Comunque, conoscendomi, impazzirei di gioia sia nel Castello che nella Piazza del Mercato…❤️

  11. Sto organizzando di andare a Bolzano per i mercatini di Natale, che so siano magnifici come pochi altri. Non so se per quanto riguarda gli alberghi sia ancora in tempo per trovare tariffe basse, ma comunque ci provo.

  12. O che descrizione meravigliosa che hai dato a sta città? Paragonarla a Virna Lisi è qualcosa di talmente tanto fine e delicato che mi hai fatto rimanere a bocca aperta.
    Senti…. ma il bottiglione di birra della Hopfen te lo sei riportato a casa?

    1. Ciao Marghe! Grazie per il complimento, Virna Lisi mi è sempre piaciuta un sacco sia da giovane che da “Signora” più adulta. Bolzano mi ha troppo ricordato lei 🙂
      Il bottiglione purtroppo no, non ci stava per spazio e peso…tu non hai idea delle minkiate che ha potuto comprare Orso ai mercatini, 200 Euro di roba che in treno ci hanno guardato malissimo 😛

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: