Come spostarsi in Trentino Alto Adige: la MobilCard

https://i0.wp.com/www.mobilcard.info/img/header_it.jpg?resize=676%2C249
In Trentino Alto Adige gli spostamenti dedicati ai turisti sono agevoli, completi, illimitati e, soprattutto, economici.
Praticamente perfetti. Viene voglia di andare in Alto Adige soltanto per il piacere di prendere i loro mezzi di trasporto.
Pare che soltanto questo tizio ami spostarsi in Val Pusteria perennemente a cavallo/bici anche se deve andare a comprare una risma di carta A4 per l’ufficio ;-D

Dicevo, il consorzio del trasporto pubblico di questa meravigliosa regione autonoma, ha ben pensato di favorire gli spostamenti dei turisti che ne vogliano scoprire l’intero territorio, attraverso l’emissione di una carta prepagata che consente spostamenti illimitati nello spazio e nel tempo (con questa formula: 1 giorno/ 3giorni/ 7giorni).
La MobilCard, questo il nome del pass, inoltre è disponibile nelle versioni adulti e bambini, per i quali il costo è sensibilmente ridotto.
Ma non finisce qui! Accanto alla normale versione della MobilCard, utile solo agli spostamenti, quei grandi “attiraturisti” trentini, hanno pensato di ideare la MuseoMobil Card!
Una carta che praticamente consente spostamenti illimitati ed ingressi gratuiti in centinaia di attrazioni e musei sparsi fra le valli del Trentino!
Dei veri geni!
La validità di questa manna per il viaggiatore inizia dalla città di Trento. Ogni volta che vado in Trentino, anche se proseguo ben oltre Trento, faccio in modo di pagare il biglietto con Trenitalia fino alla città di Trento, oltre la quale tutti i miei spostamenti sono coperti dalla MobilCard.
Ma conosciamola nel dettaglio e vediamone le generose promesse (non è un refuso, non volevo dire PREmesse ma proprio PROmesse!).
Per quanto riguarda la mobilità questa carta permette l’utilizzo di tutti i mezzi di trasporto pubblico che aderiscono al consorzio Trasporto Integrato Alto Adige. Fanno parte di questo consorzio:

  • I treni regionali dal Brennero a Trento e da Malles fino a San Candido (la cittadina dove circola il tizio a cavallo).
  • Gli autobus del trasporto locale urbani ed extraurbani.
  • Le funivie del Renon, Maranza, San Genesio, Meltina e Verano.
  • Il trenino del Renon (quello a scartamento ridotto) e la funicolare della Mendola.
  • L’Auto Postale Svizzera tra Malles e Müstair.
  • Per conoscere gli orari dei mezzi pubblici è possibile consultare il sito della mobilità in Alto Adige.

https://i1.wp.com/www.mobilcard.info/images/7_und_3_Tage_EW_mobilcard.jpg?resize=676%2C216

Per quanto riguarda i musei le visite sono gratuite in oltre 80 fra musei, esposizioni e collezioni sparse su tutto il territorio.

Le liste delle strutture aderenti possono essere consultate direttamente qui divise per zone geografiche.

Bild museumobil Card 3 Tage und 7 Tage

Altra versione è la BikeMobil Card, un biglietto combinato che consente, a parte l’utilizzo dei mezzi sopracitati, di noleggiare giornalmente una bicicletta presso i punti noleggio sparsi sul territorio altoatesino e contrassegnati con il logo “Bici Alto Adige“.

bike mobil Card

Ma veniamo ai prezzi aggiornati al 2015 (a partire dal 1 gennaio 2016 i prezzi subiranno un piccolo aumento):

  • MobilCard da 1 giorno costa 15 Euro per gli adulti e 7,50 per i bambini;
  • MobilCard da 3 giorni costa 23 Euro per gli adulti e 11,50 per i bambini;
  • MobilCard da 7 giorni costa 28 Euro per gli adulti e 14 per i bambini;
  • MuseoMobil Card da 7 giorni costa 32 Euro per gli adulti e 16 per i bambini (6-13 anni);
  • MuseoMobil Card da 3 giorni costa 28 Euro per gli adulti e 14 per i bambini.
  • BikeMobil Card da 1 giorno costa 24 Euro per gli adulti e 12 per i bambini;
  • BikeMobil Card da 3 giorni costa 30 Euro per gli adulti e 15 per i bambini;
  • BikeMobil Card da 7 giorni costa 34 Euro per gli adulti e 17 per i bambini.

https://i0.wp.com/media-cdn.tripadvisor.com/media/photo-s/09/0b/59/dd/piramidi-di-terra-del.jpg?resize=279%2C372
Questi comodissimi titoli di viaggio sono acquistabili presso tutti i punti vendita del Trasporto Integrato Alto Adige, negli uffici turistici, in molti esercizi ricettivi  e presso le biglietterie delle stazioni ferroviarie.

Qui l’elenco specifico delle rivendite.
Vi ricordo che ogni titolo di viaggio è strettamente personale e va timbrato soltanto al primo utilizzo presso queste simpatiche obliteratrici poste in ogni stazione/autobus ecc.

Per qualunque ulteriore informazione il sito ufficiale www.mobilcard.info è sempre a disposizione ed a portata di click.
Ma che volete più!
Ah, non vi ho parlato dei mezzi di trasporto! Dei veri salotti!
A partire dall’attacco schuko per la corrente ai cestini per la raccolta differenziata. E dovreste vedere i bagni!
I bagni di certi hotel a 3/4 stelle in cui ho pernottato, a confronto erano dei veri cessi!

Ma come si fa a non avere il Trentino nel cuore!?

Rispondi