Le ombre di Luci d’Artista

mille-e-una-notte

Quest’anno è uno stanco ed assonnato (ma con una voce pur sempre fantastica) Rocco Papaleo ad ingrandire la squadra di “elettricisti” che negli anni si è succeduta alle accensioni di Luci d’Artista. La kermesse-delirio salernitana, giunta alla XI edizione, ha visto padrini del calibro di Vittorio Sgarbi, Maurizio Casagrande, Michele Placido, Lello Arena e tanti altri.
Ma nonostante gli organizzatori si affannino a scritturare gente dello spettacolo, VIP e attori famosi, le attenzioni della folla sono sempre per lui: Viciènz, aka Vincenzo De Luca ex sindaco di Salerno, ora presidente della Regione Campania.
Sfido qualunque VIP a fare dichiarazioni folli durante la cerimonia dell’accensione di Luci D’artista, non avrà mai l’attenzione della cittadinanza (turisti compresi) che acclamerà sempre lui, Viciènz.

rocco-e-vincenzo-de-luca
Nell’edizione in cui l’ospite fu il simpaticissimo Lello Arena, fummo testimoni diretti dell’incredibile ascendente che questo sindaco ha avuto negli anni sui suoi cittadini. Alla fine della cerimonia dell’inaugurazione di Luci D’Artista Vincenzo De Luca, che allora era sindaco in carica,  si allontanò con il suo codazzo di security, assessori, giornalisti e aficionados lasciando involontariamente il povero Lello solo e interdetto sul Corso Vittorio Emanuele.
Giuro di aver visto con i miei occhi anche un drappello di suore correre dietro a De Luca sghignazzando manco fossero quattordicenni innamorate di Simon Le Bon (lo so, ho un’età).
Noi decidemmo di seguire Lello e per qualche metro abbiamo avuto la fortuna di passeggiare con lui, intrettenendoci con la sua simpatia e le sue battute fino alla fine della strada.
La vista di lui, solo, che scende verso il lungomare per una via laterale del Corso, è la scena più triste che la mia memoria ricordi. Non la dimenticherò mai!
Tanta devozione è però giustificata. Quello che Vincenzo De Luca ha fatto per Salerno è qualcosa di grandioso, personalmente ho visto questa città crescere e mutare diventando un polo turistico ormai affermato e riconosciuto.
C’è il mare, un bel centro storico, locali, buon cibo e tanta voglia di essere europei: a questa città non manca proprio nulla (oddio forse qualche parcheggio in più). Nonostante Salerno avesse dalla sua tutte le caratteristiche suddette, il sindaco e il suo staff si sono voluti inventare un attrattore turistico che portasse ancora più viaggiatori, ancora più lavoro, ancora più economia per i salernitani.
Luci D’artista posso dire di averla vista nascere, da quel lontano 2006 quando non era altro che un insieme di formine luminose a forma di pesciolini, meduse e cavallucci marini appesi sul Corso Vittorio Emanuele. Adesso è una manifestazione in continua evoluzione e che si presta a innumerevoli varianti sul tema.

palazzo-genovese
Ci si può giocare ogni anno arricchendo le strade della città con temi, forme e storie sempre diverse.

pinguini-di-giorno

pinguini-accesi

E poi anno dopo anno sono arrivate novità come i mercatini di natale sul lungomare, il grandioso albero che a quanto pare guadagna centimetri ad ogni Natale, le statue giganti di renne, pinguini, orsi polari, fino alla ruota panoramica di questo 2016.

ruota-panoramica-salerno

ruota-panoramica-accesa
Dopo essere stata ad Hong Kong, Parigi, Berlino e Rimini, questa meraviglia alta 55 metri ci regalerà una visuale pazzesca su tutta la città, sul mare e sulla Costiera Amalfitana.

ruota-panoramica
Questo Natale a Salerno le luci si accendono e…girano!

lungomare-dalla-ruota

Lungomare visto dalla ruota panoramica

In arrivo inoltre ci sono il Villaggio di Babbo Natale, una suggestiva mostra di presepi di sabbia che si terrà nella stazione marittima della compianta Zaha Hadid e tante altre novità come la Luci Card una tessera “fidelizzante” con la quale ottenere piccoli sconti sui parcheggi, nei ristoranti e nelle attività commerciali aderenti.

luci-dartista-card
Tuttavia non c’è luce senza ombra. Pur essendo una fan storica di questa kermesse (ci sono state edizioni veramente belle), mi metto per un attimo dalla parte dei salernitani. Ogni anno nel discorso di accensione il buon Vincenzo esorta i suoi cittadini a non essere “cafoni”, ad accogliere i turisti, ad aiutare a crescere la manifestazione, ad avere pazienza.
Ma i  turisti?
Chi si raccomanda con loro? Chi li invita ad essere civili, a rispettare la città, a non creare disservizi e a muoversi per le strade educatamente? Ogni anno si rivedono le stesse scene: orde di turisti rincretiniti che vagano per strada, mamme che camminano con i palloncini attaccati ai passeggini ad altezza uomo in spazi strettissimi (a proposito, sappiate che quest’anno giro con un chiodo in tasca), reflexari della ultima ora che si improvvisano Stephen Mccurry e intasano lo scorrimento della folla.
E poi loro, i turisti-larva, i turisti-disinteressati: una volta in piena Villa Comunale (per intenderci è quella del Giardino Incantato, dove il contatore dell’Enel gira al massimo) una famigliola mi ferma e mi fa: “Scusi ma dove sono le luminarie natalizie?” Dopo un attimo di interdizione con estrema cazzimma gli risposi: “Mi dispiace, non sono del posto”.

Proprio ieri sera ho sentito una signora dire: “Andiamo, voglio entrare in quella sfera bbblù”! Per inciso la “SFERA BLU” è la balena di Pinocchio.

balena-pinocchio
Capito Viciè? Tu ti affanni a ricreare la magia delle fiabe e stevecchiesceme non comprendono il tuo genio Collodiano. O forse la colpa è dei troppi funghi allucinogeni?

funghi-allucinogeni

esercito-di-carte-alice-nel-paese-delle-meraviglie

alice-nel-paese-delle-meraviglie

capitan-uncino

aladino

Nonostante nel centro storico siano stati apposti dei cartelli pedonali che invitano a tenere la destra, i turisti si comportano sempre come i tori di Pamplona.

segnale-pedonale-luci-dartista

Ma quelli che mi fanno morire di rabbia sono i drappelli di 30/40 persone anziane che arrivano con le gite organizzate “quelli che seguono l’ombrello” li chiamo io.  Sono completamente scazzati e disinteressati, li vedi trascinarsi controvoglia e storcere il naso ad ogni angolo. Statevi a casa a giocare a briscola con la copertina sulle gambette.
E poi ci sono loro: le bande di ragazzini vestiti tutti uguali, con le t-shirt dell’Hard Rock ed i jeans stracciati modello branco di doberman. Questi ragazzini sono talmente presi dai loro smartphone che riescono a camminare senza sbattere solo grazie agli altri, che li evitano.

caffe-sulla-spiaggia
Salerno vede ogni anno qualcosa come 2 milioni di turisti concentrati nei mesi di novembre-dicembre-inizio gennaio. E’ come se piovessero 120 cm di pioggia in 10 minuti. Credetemi, per le strade è una bolgia dantesca, un delirio mai visto:  è impossibile camminare a piedi ed impensabile circolare con l’auto. Ci sono fine settimana ad esempio che rinuncio ad uscire, l’alternativa è partire da casa già alle due del pomeriggio per riuscire a trovare un posto auto(forse). E’ palese come la situazione sia sfuggita di mano, i salernitani hanno tutta la mia solidarietà.

vista-lungomare
Salerno l’adoro. Pur non abitandoci (ma prima o poi…) quando posso ci scappo subito e volentieri. Sono vent’anni che ci faccio la spesa, lo shopping, le analisi cliniche. Anche il nostro matrimonio l’abbiamo voluto celebrare nel palazzo di città di Salerno. Avremmo tanto voluto che fosse stato LUI, Viciènz ad unirci civilmente ma…la sua risposta al nostro tramite fu testualmente:
“E ch’è, proprio ‘io l’aggio ‘nguaià a’ sti dduje?”
(Trad-Proprio io devo celebrare il matrimonio di questa coppia, decretandone il sicuro fallimento amoroso?)
Vi lascio con questa perla di saggezza e con la promessa di aggiornare il post con le foto delle istallazioni luminose più strettamente natalizie, che si accenderanno solo a ridosso dell’8 Dicembre.
State Tuned, Keep Calm e beccatevi ste Luci d’Artista con mal di pancia in omaggio!

luce-dartista

luce-dartista

52 pensieri su “Le ombre di Luci d’Artista

  1. bellissimo! sono morta dal ridere :)))) la faccia di Rocco Papaleo in alto è meravigliosa! … dice tutto ahahahaha. Salerno non la conosco, comunque al di là di un po’ di confusione che queste manifestazioni provocano inevitabilmente, deve essere veramente bello girare di notte in mezzo a tutte queste immagini luminose!
    p.s. è simpatico però questo sindaco… la battuta è bella proprio 🙂

    • Si è davvero suggestivo passeggiarci di notte, se ci dovessi fare un pensierino ti consiglio in settimana, evita come la peste il WE! 😉
      De Luca è un personaggione! 😛

  2. Orsa, queste Luci d’Artista sono bellissime. Forse, per i problemi che hai elencato, andrebbero spostate in una zona più ampia (tipo quando a Milano fanno le fiere e usano i complessi fieristici in periferia). Non conosco Salerno quindi probabilmente sto dicendo una cavolata assurda. Comunque da un lato mi hai fato venire voglia di visitarla nei mesi freddi, dall’altro mi hai convinto che, se ci andassi, morirei di nervosismo in mezzo alla “bolgia”. Io odio la gente, e quando è troppa viene fuori il misantropo che è in me ahah 😀

    • Ciao Marco, ti assicuro che le mie foto non rendono giustizia alle luminarie, dal vivo sono ancora più suggestive!
      Tra l’altro le più belle le accenderanno sotto Natale!
      Non ti crucciare, siamo in parecchi ad essere “misantropi” 😀 😀 Grazie per essere passato!

  3. Trovo che le luci siano davvero bellissime! Soprattutto quella della sfera bbblu
    Sai che non sono mai stata a Salerno ma occupa un posto speciale nel mio cuore perché è la città di origine della mia maestra delle elementari, a cui ero molto affezionata. Un giorno o l’altro scenderò!
    Comunque ti capisco benissimo quando parli dei turisti indisciplinati: anche qui da noi ogni due anni organizzano una fiera internazionale e immancabilmente si verificano le scene che hai descritto tu. E purtroppo molto spesso i peggiori sono proprio gli italiani…
    Buona serata ❤️

    • In effetti nel post non ho spiegato nulla, a parte le mie mere impressioni: nella Villa Comunale sono inscenate tutte le fiabe (Pinocchio, Alice nel Paese delle Meraviglie, Peter Pan, Cenerentola ecc) è veramente una bella attrazione per grandi e bambini.
      Solo che essendo le luminarie posizionate nelle aiuole, per ammirarle si deve passare fra vicoletti calpestabili molto stretti. E la gente ci si appantana letteralmente davanti.
      Sul serio facci un pensierino, però come ho detto a Francesca evita il fine settimana!
      Buona serata anche a te! 😉

  4. Orsa cara, ma sai che per quest’anno ancora mi devo unire alla folla di scalmanati che da novembre a gennaio popola Salerno? Ci sono solo passata di sfuggita con la macchina al rientro da una cena (ma va!) e secondo Aramis quest’anno sono più “tridimensionali”…bah, per me sempre incantevoli, ma sempre uguali! -_-
    Comunque ci andrò sicuramente, anche perché voglio salire sulla ruota! 😉
    Bacio! :*

    • Vero, verissimo, da un po’ di anni a questa parte poche novità. La ruota è bella ma un pochino mi ha delusa…ma forse ero io che mi aspettavo chissà cosa. La vista però è spettacolare!
      E invece smentisco Aramis in merito alla tridimensionalità. Tutt’altro! Quest’edizione è un tripudio di 2D 🙁
      Sagome su sagome. Pur sempre belle però!
      Un bacio a te! 😉

  5. Sono anni che dico che voglio andarci.. ogni anni penso che sia quello giusto e poi vieni assalita da esami universitari o spese impreviste.. quest’anno mio marito m’ha chiesto di scegliere.. o la reflex o le “luminarie”.. che ci vado a fare senza reflex? quindi reflex sia e rinviamo al prossimo anno.. ti dirò il giorno che andrò e mi vedrai, lì, immobile, a immortalare ogni illuminazione, e dietro di me, una lunghissima folla.. ahahaha

    • Ciao Rita! Tempo fa mi posi anch’io la medesima questione: reflex o WE in Europa. Indovina un po’…sto ancora senza reflex! 😀 😀
      Però potresti approfittare proprio di quelle gite organizzate in autobus con A/R in giornata oppure massimo un pernottamento, magari riesci ad entrare nel budget! Facci un pensierino anche tu, le luminarie sono accese fino alla fine di gennaio! 😉
      Ciao e grazie per essere passata!

  6. Bellissime le luminarie, soprattutto la mitica SFERA blu 😀 Sui turisti ti capisco perfettamente, la mia città natale è Roma e penso di aver detto tutto. “Ho visto cose fatte dai turisti che voi umani…” e così via 😀 Spero prima o poi di poter fare un salto a Salerno in questo periodo!
    Un abbraccio!

    • Ciao Giulia soprattutto in città come Roma o Venezia dovrebbero tenere dei corsi e pubblicare un galateo sulle norme comportamentali!
      La prossima volta porterò i tuoi saluti alla SFERA BLU! 😀 😀
      Ciao!

  7. Veramente grandi meriti al Sindaco che ha rilanciato una città. Purtroppo, come tutte le manifestazioni che hanno successo, diventano abbastanza ingestibili a livello di presenza umana (penso ad Eurochocolate a Perugia, per esempio). Ma almeno lì i parcheggi ci sono, a Salerno ho sempre problemi. E purtroppo spesso proprio pensando a tutto il casino che troverei, rinuncio ed è un peccato. Poi un po’ anche i nostri concittadini li conosciamo (ma pure i turisti, alcuni li ammazzerei :-)) e la frittata è fatta. Ma resta pur sempre una manifestazione molto bella!

    • Ma sai che hanno implementato le corse con le navette in modo che si può parcheggiare in zona stadio ed usufruire gratuitamente della corsa in centro? Nonostante tutto la gente vuole parcheggiare praticamente dentro i ristoranti o dentro le attrazioni, non c’è proprio la concezione di camminare a piedi o usare i mezzi pubblici…. 🙁
      Assolutamente bella, dai fate uno sforzo e venite a vederla (NO sabato, NO domenica)
      La frittata è frutto di una deformazione professionale eh! 😀 😀

  8. Hahahahaha, la sfera blu XD !!
    Comunque che meraviglia, non avevo mai sentito parlare di questa manifestazione!
    Grazie per averla condivisa, adoro le atmosfere natalizie, magari un giorno ci farò un salto!

    • Ciao Elena! Salerno è capolinea dell’Alta Velocità, qui arrivano sia Italo che le Frecce…quindi non ci sono scuse per non venire e “tentare di entrare nella sfera blu” ahahah 😀
      Grazie a te per esserti fermata a leggere! 😉

  9. Mamma mia, adoro le luci d’artista di Salerno. Le ho sempre viste in foto ma non sono mai riuscita a passare per Salerno nel periodo dell’esposizione e non sono certa di farcela neanche questa volta! 🙁
    Però è bello poterle vedere ogni volta e sentirne parlare con tanto amore nonostante i problemi che possono crearsi durante questi eventi! Immagino il caos!!!

    Queste sono molto più che installazioni luminose del periodo natalizio.
    Sono splendide creazioni che danno colore ad una città che sono curiosa di scoprire! 🙂
    Un bacio Dani! 🙂

    • Vero Lucrezia, certe istallazioni sono vere e proprie opere d’arte che incantano!
      Il mio preferito resta l’albero che ancora devono montare, è talmente grande che si vede già uscendo dalla stazione che è a monte del Corso *_*
      Dai organizza l’anno prossimo! E comunque lo dico anche a te: le luci sono accese fino alla fine di gennaio…anche se l’atmosfera natalizia è ormai passata e l’effetto sicuramente non è original! 😉
      Un bacio a te!

  10. Sono stati loro! Anzi è stato lui, Viciènz a salvare Rimini dalla ruota! Dio infinito del firmamento…sapessi quanti lunghi mesi di noiose lamentele per quella povera ruota. Gente che a momenti intasa i social e fa agguati al sindaco, perché quella ruota “bal-bla-bla-bla e bal, e ancora bla”.
    Peccato che io non abito più a Rimini eh? -che dolore- altrimenti avrei perso tre giorni a settimana per seguire i rivoltosi. Con una vanga in mano.
    Fammi dire che questa manifestazione me la sto godendo a distanza, con le splendide foto dei blogger, ma non escludo che potrebbe diventare meta del prossimo anniversario di matrimonio, dato che per questo dicembre abbiamo già programmato il Friuli. Al di là della follia della folla, mi piace troppo: sarò pazza, infantile, pure esaurita, ma a me tutto quello scintillio mi cattura. Vediamo se il 2017 sarà l’anno buono: tanto Viciènz organizza no?
    Posso darti un consiglio? Spassionato, ovviamente: doveste decidere di risposarvi -sia mai che non avete capito bene la prima volta- chiedete a Lello Arena. E Viciènz: MUUUUUUTOOOO!
    Ciao cara!
    Claudia B.

    • hahahhah oddio mi hai fatto morire! Il dialetto campano lo si apprende subito vedo! 😀
      Si comenò Viciènz organizza eccome, puoi organizzare pure tu! 😉
      Povera ruota, quà invece hanno addirittura dovuto postdatarne l’inaugurazione per via del casino! Volevano accendere luci+ruota insieme ma la follia della folla come l’hai definita a pennello avrebbe toccato punte da Woodstock 😀
      Sposarmi n’altra volta??? Follie da Woodstock…appunto! 😛

  11. Con tanti politici furbi che girano è bello vedere che almeno a Salerno ce n’è uno che non solo lavora bene, ma piace così tanto alla gente!
    Luci d’Artista sembra una manifestazione davvero carinissima, magari potrei saltare su un treno un sabato pomeriggio e tornare a casa la domenica sera. In tre ore di treno siamo lì in teoria. Ci sto pensando seriamente. L’unica cosa è che parli di tantissima folla nel weekend! O___O

    • Anche meno con Italo/Frecce Anna! Comunque Viciènz nel discorso di accensione ha detto che negli hotel/b&B/pensioni c’è il tutto esaurito nel raggio di km e km per tutto il periodo Luci. Secondo me l’ha sparata un po’in alto però è assolutamente fattibile se trovi qualcosa! 😉
      No WE! Ciao! 🙂

  12. Salerno me la ricordo proprio bella, ma ormai sono passati tanti anni e un ripassino non ci starebbe male. Poi con queste luci meravigliose penso potrei starmene a bocca aperta dallo stupore tutto il tempo. Mi farei un giretto sulla ruota panoramica e anch’io vorrei entrare nella “sfera” blu… Aspetto le prossime foto a tema natalizio Un abbraccio, buona serata!

    • Assolutamente Alessia! Se ci sei stata tanti anni fa potresti non riconoscerla (oddio dipende da quanti anni 😀 )
      A quanto pare c’è una fila pazzesca per entrare nella SFERA BLU! 😛
      Non solo tu, secondo me anche a Sami piacerebbero tutte le fiabe istoriate così!
      Comenò ti avverto quando inserisco le foto! Grazie, buona serata anche a te :*

  13. Ma che bella dichiarazione d’amore alla città che hai fatto. Non ti nascondo che da quando ho scoperto queste luci, vorrei tanto venire a vederle. Da turista te lo dico, verrò senza palloncino però la reflex, quella me la porto. Nun t’arrabbià.
    Ciao Daniela!

    • Tizià per te preparo proprio l’adesivo con l’autorizzazione per gli accrediti alle foto! 😀 😀
      Sai stavo proprio riflettendo sul fatto che l’adoro Salerno perchè non ci vivo. Chissà avendoci la residenza come cambierebbe il “vento della passione” haahah è sempre così non ci accontentiamo mai e abbiamo sempre qualcosa da dire! 😛
      Buona serata! 😉

    • Ti dirò di più Marghe le foto non rendono affatto, dal vivo è uno spettacolo!
      Se puoi organizza sul serio e fai un’idea “intera”! 😉

  14. Anche io vorrei vederle, ma poi immagino il caos e desisto sempre. Bisognerebbe venire in settimana, come si fa!? comunque la più bella è quella verde… a forma di croce! 😀

    • Una delle mie preferite! Una certezza e poi è accesa tutto l’anno! 😀 😀
      Ieri ci sono ripassata: mercoledì, un vento freddo bestiale e la GENTE sempre lì! Il primo che si lamenta della crisi lo spubblico qui sul mio blog! 😀
      Ciao!

  15. Ciao Orsa, le luci d’artista le ho scoperte da un paio d’anni grazie ai blog e devo dire che mi piacerebbe tanto fare una capatina a Salerno ma sono un po’ bloccata dal caos, una ragazza di Napoli mi disse che lei non era mai riuscite a godersela per vie della folla e tu me lo hai confermato. Continuo (per il momento) a godermele in fotografia! A presto!

    • Vedi? Quindi non è una lamentela solo mia 🙁 Un compromesso potrebbe essere a metà gennaio o subito dopo la befana quando lo Tsunami si è ormai ritirato 🙂
      “Adda passà a’nuttata!”
      😀 😀
      A presto!

  16. Bellissime le Luci d’Artista, mi piacerebbe molto vederle ma già avevo letto del relativo caos di turisti che non ti permettono di camminare tranquillamente. Tu dirai che a Roma non è tanto meglio e hai ragione, infatti quando sono schiacciata in metro con le altre persone soffro in silenzio ahahah

  17. Ehhhhhh se potessi partirei anche quest’anno! Quanto mi son piaciute XD
    Non ero mai stata a Salerno, ma è meravigliosa e quest’anno avete anche nientepopòdimenoche la ruota panoramica, tiè!
    Comunque la “sfera blu” è proprio bellina eh!
    PS unica nota negativa, i turisti cafoni che non ti permettono neanche di scattare una foto… sigh!

    • Vero! Neanche si accorgono che tu stai li (garbatamente) ad aspettare che si tolgano dalle “sfere blu”….blù di rabbia però!
      La ruota di sera è bellissima, illumina mezzo lungomare *_*
      Sai che domenica non siamo neanche riusciti a scendere dall’auto?! O_O Niente parcheggi neanche a pagarli oro! Anche le navette erano stracolme a rischio scoppio così a denti stretti siamo ritornati a casa! Chiederò il rimborso del pieno 😛

  18. Ehmmmm… sai che ho sempre voluto vedere Luci d’Artista a Salerno? Ma dopo il tuo racconto sulla ressa ecc. mi è scesa un po’ la voglia ahahah. Io ODIO i posti troppo affollati, mi innervosisco e non riesco a godermi niente!

    • A chi lo dici!
      E’ vero, ci sono persone che proprio non se ne fregano del mondo intero e continuano a “ostruire” beatamente le città turistiche ai nostri danni! hahah lo so sono sempre esagerata! 😀

Rispondi