Natale in casa Cupiello feat. la Maccarunera

La “Maccarunera” è un resort ubicato a ridosso delle sponde del fiume Tenza, che attraversa il centro dell’antico borgo di Campagna (SA).

L’edificio che ospita l’hotel in passato altro non era che una fabbrica di pasta, di maccheroni onde il nome, le cui sale ed i cui ambienti sono stati recuperati ad arte per utilizzarli come struttura ricettiva degna di nota.

Un locale che è un piacere per gli occhi, per la bocca e per tutti gli altri sensi!

In ciascun ambiente è stato preservato un elemento che ne ricorda le antiche funzionalità: dalla sala del Torchio con il suo imponente camino intagliato a mano, alla sala delle Volte dalle cui pareti sgorgano le acque sorgive che allietano i commensali con la loro “sonora” presenza.

Molte aree del pavimento permettono, attraverso dei cristalli panoramici, di sbirciare il basamento sottostante ed ammirarne l’antico contenuto.

Si cena “comodamente seduti” sulla ruota idraulica o sulla macchina che trafilava la pasta, il cuore pulsante della Maccarunera!

Well, domenica post Capodanno: il piccolo borghetto è pressoché deserto e troviamo immediatamente un parcheggio per la macchina.

Percorriamo a piedi la stretta via principale che attraversa il centro storico di Campagna ed arriviamo al locale.

Suggestione e meraviglia sono le prime emozioni che ho provato entrando nella Maccarunera.

L’occasione era una serata in cui protagonisti erano il buon cibo, la bella architettura e un grande classico del teatro di Eduardo De Filippo!

Le magnifiche sale di questo Historic Boutique Hotel hanno fatto da location alla commedia “Natale in casa Cupiello”!

Dopo una veloce visita agli ambienti ed alle camere (per gentile concessione dell’ospitalissimo staff), ci accomodiamo al tavolo per consumare il raffinato buffet di pesce ed il godereccio buffet rustico, posizionati rispettivamente nella sala del Torchio e nella sala delle Volte.

Quando gli ingredienti di una tradizione gastronomica antica e ricca si sposano a rivisitazioni in chiave “contemporanea”, quello che viene fuori è un connubio davvero speciale! Con in più il valore aggiunto di consumarli in una location che non si trova tutti i giorni!

Già dagli esterni infatti, la struttura è spettacolare: le opere murarie, le cascate, le vecchie chiuse per imbrigliare l’acqua, tutto fa percepire l’intenso rapporto che avevano gli antichi mestieri con la natura.

Tra l’altro il Fiume Tenza si rende protagonista ogni estate di un evento unico nel suo genere:

la “Chiena”

Una voluta inondazione delle strade cittadine procurata deviando il corso del fiume.

Migliaia di turisti accorrono da ogni parte della regione per assistere o partecipare attivamente a questa atavica festa dell’acqua in cui tutti, dai bambini agli adulti, si divertono passeggiando, ballando antiche danze rituali o sorseggiando semplicemente un drink con i piedi nell’acqua!

Terminiamo la cena e ci accomodiamo in quella che è l’area colazione dell’hotel per consumare il superbo buffet di dolci…”dulcis in fundo”!

Struffoli, castagnacci e fette di panettone farcite e rivisitate in chiave monoporzione.

Non l’ho visto personalmente ma, mi dicono, che il Roof Garden on Sky è uno spettacolo con la vista direttamente sulle cascate sottostanti.

Con lo stomaco felice e, calpestando i meravigliosi pavimenti in legno, e ci dirigiamo in un’altra ala della Maccarunera per goderci la commedia di De Filippo.

Natale in Casa Cupiello ha inizio con pochissimi oggetti di scena (la scenografia della sala era già perfetta così) e con gli attori della compagnia già posizionati ai loro posti.

In breve la commedia si svolge nella stravagante casa della famiglia Cupiello dove, fra litigi tragicomici, situazioni imbarazzanti e grottesche nonché estremo realismo, si evidenziano (e si consumano) i contrasti dei singoli personaggi al ritmo della martellante domanda:

“Te piace o’ presepe?”

Fra sonore risate e reverenziali silenzi per la bravura degli attori, passiamo una bellissima serata. Personalmente non avevo mai visto una rappresentazione teatrale al di fuori della classica location in “sede”. Un esperimento davvero riuscito grazie alla passione (che si è vista e si è percepita) sia della compagnia teatrale dei “Dioscuri” che dei padroni di casa Maccarunera!

Alcune immagini  sono prese dal web

4 pensieri su “Natale in casa Cupiello feat. la Maccarunera

Rispondi