Rocca Calascio sulle tracce di Ladyhawke: il lupo, il falco e la fiaschetta di Montepulciano

Visitare Rocca Calascio in inverno
Medioevo, un non meglio precisato Anno del Signore.
Un cavaliere ramingo, un giovane ladruncolo, una dama dalla bellezza “che vola alto” e una crudele maledizione.
Ah e poi una leggendaria fortificazione con il suo superbo scenario abruzzese.
Be’ direi che c’è tutto l’occorrente per visitare Rocca Calascio sulle tracce di Ladyhawke. Continua a leggere

Abruzzo: dove mangiare a Santo Stefano di Sessanio

Dove mangiare a Santo Stefano di Sessanio

Quella sera fra i vicoli di uno dei Borghi più Belli d’Italia gli unici rumori erano i nostri passi nella neve e la vocina di una serial stalker di gatti randagi:
“Ma vieni qui bel micino, macchefffai nella neve che ti geli le zampine, dove scappi fatti accarezzare, miciomiciomiciomicio… dimmi dove mangiare a Santo Stefano di Sessanio

Complice la magia di una Santo Stefano di Sessanio imbiancata, quella sera oltre al gatto facevo le fusa anch’io. Continua a leggere

Dormire a Santo Stefano di Sessanio: Residenza La Torre

Dove dormire a Santo Stefano di Sessanio

E così con la promessa di uno stracciato 20 € a/r molto spesso si perde l’occasione di scoprire la bellezza del nostro territorio.
Io per prima riconosco di essere complice di questa fuga, macchiandomi perennemente dell’ignobile colpa di non esplorare abbastanza il Bel Paese.

Tuttavia deve essermi successo qualcosa perché in questi mesi ho visto sfilare golosi bocconcini europei pronti da acciuffare a colpi di click.
Eppure li ho subiti passivamente: su di me avevano lo stesso effetto che fa il minestrone su di un bambino.
Continua a leggere

Viaggi letterari e cinematografici: dalla finzione letteraria alla scoperta dei luoghi che hanno ispirato libri e film

Ulisse ed il suo epico viaggio nell’Odissea, Phileas Fogg e il suo Giro del Mondo in 80 Giorni, Marco Polo e il suo Milione, i taccuini di viaggio di Goethe, Lord Byron e i viaggiatori del Grand Tour.

Non c’è comodino di viaggiatore che non abbia visto almeno uno di questi titoli da antologia.
Tutti spunti che ci hanno concesso di intraprendere dei grandi viaggi letterari, non con le ali di un Boeing ma con le ali della fantasia.

Oggi è possibile coniugare la passione per i viaggi con l’amore per la lettura proprio grazie ai voli lowcost: i viaggi letterari sono regolarmente e quotidianamente proposti da numerose agenzie e tour operator che organizzano itinerari ispirati dai luoghi descritti in un romanzo, piuttosto che dalla casa in cui ha vissuto il proprio scrittore preferito.

Leggere è senza dubbio un modo di viaggiare ma il turismo letterario (o anche cinematografico) permette di visitare concretamente le location immaginate fra le pagine di un libro.

Dalla finzione letteraria alla realtà c’è un semplice biglietto aereo.

A chi non è capitato di innamorarsi perdutamente di uno scorcio, di un paesaggio descritto nella trama di un romanzo (magari di un faro) e desiderare di vedere il luogo in cui è ambientato?

Personalmente non le conto le volte che un libro o un film abbiano ispirato l’esigenza immediata di cliccare booknow!
Come quella volta che volli vedere la cella del Conte di Montecristo o le rovine arroccate apparse nella pellicola fantasy LadyHawke.

Viaggi letterari: L’Isola D’If il luogo di detenzione di Edmond Dantes il Conte di Montecristo

Viaggi letterari Conte di Montecristo

Lo conosciamo come il personaggio più sfortunato, freddo e vendicativo della storia della letteratura mondiale. Edmond Dantes viene imprigionato ingiustamente perdendo tutto.

Alexandre Dumas, grande scrittore francese padre de Il Conte di Montecristo, sceglie nella finzione letteraria di imprigionare Edmond nella fortezza di Chateau d’If un isolotto di pietra calcarea bianca al largo delle coste di Marsiglia.

Chateau d’If ha la fama di essere una fortezza inespugnabile dalla quale mai nessun detenuto è riuscito a fuggire. Ma la voglia di riprendersi la sua vita e l’amore di Mercedes sono talmente forti che Edmond ci riesce. Evade dall’Isola d’If.
Scava un tunnel nella sua cella e attraversa a nuoto le acque antistanti il vecchio porto di Marsiglia attuando il suo diabolico piano vendicativo.

Il desiderio di vedere If mi ha spinta ad organizzare un’escursione da Marsiglia per passare un’intera giornata fra le mura fortificate di questa secolare, inquietante e meravigliosa fortificazione.

Viaggi cinematografici, dalla finzione alla realtà: La Rocca Calascio

Un Capitano delle guardie reali, una dama dalla bellezza eterea, un grande amore e una maledizione. Lui di notte un temibile lupo, lei di giorno un superbo falco.
Condannati a stare “sempre insieme, ma eternamente divisi, finché il sole sorgerà e tramonterà, finché ci saranno il giorno e la notte.” 

Ladyhawke è un film fantasy rimasto nel cuore di molti ragazzi della mia generazione, con protagonisti la meravigliosa Michelle Pfeiffer e il compianto Rutger Hauer.

L’Abruzzo è una regione che ha dato tanto alla realizzazione di questa indimenticabile pellicola degli anni ’80 ma con Rocca Calascio si è toccato il picco di suggestione e bellezza.

Io ho avuto la “fortuna” di visitarla durante una tormenta di neve che nonostante pericoli&disagi mi ha regalato un paesaggio dal fascino incomparabile!

Viaggi letterari e cineturismo

Ma a proposito di cineturismo, permettetemi una digressione su questo settore in ascesa grazie al successo di serie come GOT o pellicole come Harry Potter.

Oltre a visitare le location apparse in TV è possibile visitare i set cinematografici nei quali si sono girate alcune scene cult.
Cinecittà World ad esempio, oltre ad essere un parco divertimenti a tema cinematografico, conserva il set originale del remake di Ben-Hur dove è possibile lanciare una biga al galoppo nell’arena da Oscar.

Oppure è possibile passeggiare nella Main Street by Dante Ferretti del film Gangs of New York.

Oppure ancora visitare mostre ed esposizioni con oggetti di scena di film Kolossal come Cleopatra con Liz Taylor e Il Gladiatore con Russell Crowe.

viaggi letterari e cinematografici

Meriterebbero un discorso a parte i viaggi letterari ispirati da leggende come quella di Robin Hood, sulle tracce della sua brigata nella Foresta di Sherwood oppure viaggi ispirati dalle fiabe, come quella dei 4 musicanti di Brema.

@momondo #owtravelers #admomondo